10. mar, 2022

LA GALLERIA di Riccardo Francesco Grozio

Questo libro mi è stato donato dall’autore e devo dire che l’ho letto molto volentieri perché avevo già apprezzato il suo precedente lavoro “Quota 100”, una raccolta di racconti commoventi sul non raggiungimento delle pensioni.

Qui ci troviamo in tutt’altro contesto. La protagonista è Clara, una giovane donna forte, combattiva e appassionata di arte. Riceve in eredità da una vecchia zia una galleria d’arte e con le sue doti e capacità porta alla ribalta un giovane street artist cinese, Xi Uan.

Xi Uan è l’artista di punta della sua galleria ma un mistero avvolge questo strano personaggio che nessuno ha mai visto in volto, nemmeno lei.

Una serie di colpi di scena e intrighi porteranno ad un finale non finale dove varranno svelate alcune cose ma non tutte, il che ci fa ben sperare in un seguito del romanzo.

Riccardo Grozio ha uno stile molto pulito e diretto, ha una grande capacità nel descrivere i personaggi e farcene innamorare.

In questo romanzo oltre alla giovane Clara, ci sono altre persone che le ruotano intorno e fino all’ultimo non capiamo quanto siano limpidi o meno. Il primo è sicuramente il misterioso street artist, ma poi c’è l’amica Ludovica che riappare all’improvviso nella sua vita, ma sembra sempre essere invidiosa di lei; la direttrice di un importante museo che prima la coinvolge in una mostra e poi la tratta come una principiante, l’architetto che si invaghisce di lei, il poliziotto che seguirà le indagini… (non posso dirvi altro). Ma il personaggio più misterioso di tutti per me resta la zia, che appare e scompare dalla sua vita ripetutamente e lasciando sempre qualche segnale inquietante ma senza mai svelarsi troppo. Spero davvero ci sia un seguito perché ci sono molti personaggi che sarebbe bello sviluppare e saperne di più.

Intanto ringrazio ancora Riccardo e buona lettura a tutti.