21. lug, 2022

FIORI SOPRA L’INFERNO di Ilaria Tuti (Tea edizioni. / 1a ed. 2018 / 366 pg)

Voto: 4 stelle / su 5

Dopo il bellissimo “Fiore di roccia” (del 2020) Ilaria Tuti non delude nemmeno con questo suo primissimo romanzo thriller uscito nel 2018.

Ero già innamorata della sua penna, di quel suo stile pulito ma che entra nell’anima, con le sue descrizioni visive con cui ci fa entrare nelle sue narrazioni e accarezzare i suoi personaggi.

Avevo un po’ timore di leggere un suo secondo libro perché ho sempre paura della delusione, e invece non è accaduto.

Mi ha trascinata in una storia altrettanto affascinante e mi ha letteralmente fatta innamorare della protagonista, il commissario Teresa Battaglia.

Già il cognome ci fa capire l’indole di questa donna che ha sofferto molto nella vita, lo scopriremo pagina dopo pagina mentre indaga su un caso che sconvolge un piccolo paese di montagna. Una donna forte, non più giovane e con un inizio di Alzheimer che rende tutto più faticoso e terribile ma anche più umano. Un personaggio che non si può non amare. Una donna dal carattere forte ma che sa entrare in empatia anche con il più terribile dei criminali. Teresa riconosce la sofferenza e la accarezza, non ne ha più paura, sa come trattarla e la affronta a muso duro.

In questo romanzo protagoniste sono anche le sue montagne, i suoi boschi, gli stessi dove è cresciuta l’autrice, gli stessi probabilmente di “Fiore di roccia”. Traspare l’amore e il rispetto per questi luoghi che affascinano e spaventano allo stesso tempo.

Il caso a cui si troverà a lavorare il commissario ha radici lontane, dovrà scavare nel passato fino a trent’anni prima per capire cosa spinge un uomo misterioso a sacrificare le sue vittime in modo primitivo, quasi fossero dei rituali.

Un finale inaspettato e un personaggio, quello di Teresa Battaglia, che non vorrete più abbandonare.

Ho già ordinato per l’estate i successivi: Ninfa dormiente, Figlia della cenere, Luce della notte. Tutti con protagonista la nostra commissaria.

Inoltre, al momento li trovate tutti in edizione economica a 5 euro, tranne Figlia della cenere, quindi imperdibili.

Un’altra curiosità che può interessare a chi si è innamorato o si innamorerà di questo personaggio è che a breve uscirà una fiction delle Rai proprio su “Fiori sopra l’inferno” con una bravissima Elena Sofia Ricci che interpreterà Teresa Battaglia.

Una frase bella del libro:

“La solitudine avvolgeva Teresa come un abito troppo stretto, un corsetto d’altri tempi, che in pubblico faceva raddrizzare la schiena ma nell’intimo rubava il respiro.”