18. gen, 2021

PERSONE NORMALI di Sally Rooney (231 pg einaudi editore)

Voto: 4 stelline /5 

Un libro delicato, dolce, commovente, una storia come tante ma scritta con un’intensità e sensibilità unica.

Conosciamo i due protagonisti da giovanissimi, Marianne è una ragazza benestante con un rapporto difficile con il fratello più grande di lei e una madre che la considera poco, il padre è morto da qualche anno e certo non l’ha aiutata nella sua crescita, anzi è il responsabile di tanta insicurezza.

Marianne, infatti, è una ragazzina che tutti a scuola definiscono “strana” ma è semplicemente timida e insicura.

Connell è un suo compagno di classe nonché il figlio della donna che fa da loro le pulizie, la dolcissima Lorraine, un personaggio di cui ci si innamora.

Lui è il classico bello della scuola, che tutti vogliono come amico e fidanzato, suo padre non lo ha mai conosciuto e non sa nemmeno chi sia.

A scuola i due non si considerano molto ma quando Connell va a prendere la mamma dopo il lavoro inizia piano piano a conversare con quella stravagante ragazzina e nasce… cosa nasce è difficile dirlo, persino per i protagonisti. Amore? Amicizia? Quello che è certo è che anche da adulti, all’università i due non si perderanno mai.

In un modo o nell’altro le loro strade si incroceranno sempre e saranno l’uno per l’altra una presenza rassicurante e costante.

Sally Rooney ci fa rivivere le insicurezze adolescenziali, il primo amore, le grandi amicizie e anche i primi grandi dolori e delusioni.

E’ il primo romanzo che leggo di questa autrice e mi ha completamente conquistata. Intanto mi ha colpito molto il modo di scrivere. Non usa virgolette, è tutto un fiume di parole ma è chiarissimo in ogni momento chi sta parlando.

Ha un modo superbo di descrivere le stanze, gli ambienti, le persone, le loro paure, le loro emozioni.

Lo consiglio vivamente!