19. nov, 2019

ADDIO FANTASMI di Nadia Terranova – 196 pg

Voto : 5

Cosa si può dire di un libro che ti ruba anima e tempo ?

Che ti coinvolge a tal punto che dimentichi che ore sono e da quanto tempo sei immerso in esso.

Se dovessi essere una scrittrice è così che vorrei scrivere, limpida, intensa, sincera.

Non puoi non credere, leggendo queste pagine, che ogni frase e ogni pensiero non sia stato realmente detto e pensato, non so se è una storia vera ma lo sembra ad ogni riga.

E’ struggente !

La storia è molto semplice, la protagonista Ida torna a casa a Messina, la sua città natale che ha lasciato molto tempo fa per trasferirsi a Roma con il marito con cui non ha volutamente figli.

A richiamarla a casa è la mamma che ha deciso di vendere la casa dove lei è nata e cresciuta e quindi le chiede di riprendersi tutte le sue cose.

Da qui partono una valanga di ricordi del passato, un passato infelice con un padre malato di depressione che un giorno alle 6.16 senza dire niente a nessuno decide di scomparire per sempre e Ida e sua madre si trovano a sentirsi orfana a metà e vedova a metà, senza poter dire addio ad un corpo, senza sapere se è vivo o no e perché se n’è andato.

E così cresce Ida nel suo dolore, in quel dolore che non ti fa vedere chi ti circonda.

Da adulta e in questo ripercorrere il passato Ida si accorge di non essere l’unica ad avere avuto dei grandi dolori nella vita e capirà come superare i suoi fantasmi.

La dedica che apre il libro è bellissima: Ai sopravvissuti

Una frase bella del libro: “Noi sorridevamo spesso. Non offrivamo ferite e non mostravamo inermi le braccia, non chiedevamo aiuto”