28. giu, 2019

DA DOVE LA VITA E’ PERFETTA di Silvia Avallone – 376 pg

Voto : 4 ½

La trama : C’è un quartiere vicino alla città ma lontano dal centro, con molte strade e nessuna via d’uscita. C’è una ragazzina di nome Adele, che non si aspettava nulla dalla vita, e invece la vita le regala una decisione irreparabile. C’è Manuel, che per un pezzetto di mondo placcato oro è disposto a tutto ma sembra nato per perdere. Ci sono Dora e Fabio, che si amano quasi da sempre ma quel “quasi” è una frattura divaricata dal desiderio di un figlio. E poi c’è Zeno, che dei desideri ha già imparato a fare a meno, e ha solo diciassette anni.

Silvia Avallone anche questa volta non delude, nella sua carriera dal 2010 ad oggi pochi libri, questo è il terzo, ma tutti di un’intensità unica.

In questo romanzo c’è tutta la disperazione di chi vuole a tutti i costi un figlio e non riesce ad averlo e questo desiderio è così forte da minare e quasi distruggere un amore di una vita, e poi c’è invece chi è troppo giovane ed un figlio non è pronto ad averlo ma la vita ti mette davanti a delle scelte e poi sta a te perseguire la via giusta.

Ogni personaggio è disegnato con un’attenzione particolare, l’autrice riesce a farceli vedere uno per uno, pieni di paure e fragilità eppure a volte pronti ad atti di coraggio che non ci aspetteremmo.

Adele giovane donna fragile che resta incinta a 17 anni e non sa cosa fare o meglio crede di saperlo.

Zeno, il timido vicino di casa da sempre innamorato di Adele che la spia da lontano e scrive racconti su di lei.

Dora una donna disperatamente innamorata di suo marito Fabio ma anche disperatamente innamorata del desiderio di maternità che la porterà fino a gesti estremi anche di violenza e rancore gratuiti solo perché offuscata dal dolore e dalla frustrazione.

E poi tanti altri personaggi quasi secondari ma sempre descritti magistralmente.

Potrebbe uscirne un bellissimo film.

Insomma davvero un bel libro.

Una bella frase del libro:

“E dove stava scritto, che i desideri erano più importanti delle persone? … Ci sono forze invincibili. Forze molto più irreparabili di uno sciocco, egoistico, desiderio.”