4. gen, 2019

UNA VITA SOTTILE di Chiara Gamberale (140 pg)

Voto : 3

Chiara Gamberale mi piace molto come scrittrice, i suoi testi sono sempre profondi pur nella loro leggerezza. Questa volta non l’ho amata tanto come al solito però è anche vero che è il suo primo libro, anzi una raccolta di brevi racconti o stralci di diario dove racconta tutte le persone importanti che ha incontrato nel suo lungo e doloroso percorso di anoressia. Ci racconta il suo malessere, il suo disagio da giovane adolescente per cui la vita è un po’ più faticosa degli altri.

E’ un libro che vuole essere un incoraggiamento a chi soffre dello stesso male, infatti bellissima la parte finale dove l’autrice raccoglie alcune lettere di suoi lettori che hanno vissuto lo stesso suo dolore e alcuni ne sono usciti e altri ancora no.

Una bella riflessione: “Esistono situazioni, persone, momenti che il tempo e lo spazio ci rubano ma che ci si impigliano dentro, nelle pieghe del cuore. Non ci ritroveremo mai a maledire che siano passati, perché saremo sempre troppo presi a benedire che siano potuti esistere.”

E ancora : “ Scrivere è la mia vita e il mio unico modo per celebrare un evento, un pensiero o una persona e renderli eterni.”

Io personalmente prediligo i romanzi ma ha degli spunti interessanti ed è sicuramente molto profondo anche se questa volta un po’ meno leggero, visto l’argomento.

Sempre brava però Chiara, fin dal suo primo libri quindi, sa esprimere concetti ed emozioni che molti hanno dentro ma che non sanno dire così bene.

Da leggere consapevolmente.