5. mag, 2018

NULLA, SOLO LA NOTTE di John Williams (138 pg)

Voto 3

Avendo decretato ormai J. Williams come uno dei miei autori preferiti non potevo non leggere il suo primo romanzo che scrisse a soli 20 anni.

Devo dire che mi ha un po’ deluso, si vede che è il primo libro, un po’ onirico mescola sogno e realtà ma alla fine non sono riuscita a capire bene dove finiva il sogno … devo dire però che sicuramente l’ultima parte è migliore ed inizia ad emergere un po’ il suo stile.

La storia narra di un ragazzo tormentato dal passato della sua famiglia che riemerge nella sua mente una sera dove incontra una bellissima ragazza e con lei si ubriaca, li all’improvviso riemergono atroci ricordi.

Lo stile è già impeccabile ma manca alla trama ancora quella definizione dei personaggi che più avanti solo Williams saprà fare.

Una frase bella del libro:

“Ecco qual è il momento più bello della vita, quando sei molto giovane, quando la vita è una semplice, perfetta successione di giorni dorati”.