10. gen, 2018

LA TENTAZIONE DI ESSERE FELICI (di Lorenzo Marone) pg. 260

Consigliato dal mio club di lettura -  menti aperte

Un libro commovente, toccante anche divertente.

Marone tocca tutte le sfumature della vita attraverso gli occhi e il racconto dell’ anziano Cesare, vecchietto solitario, vedovo con 2 figli, lei un’avvocatessa severa, lui un giovane gay che ha difficoltà a confessare la sua natura al padre (che in realtà ha già intuito e accettato serenamente).

Bellissimi anche i personaggi secondari, la vicina gattara, l’amico che vive al paino di sopra e da quando è diventato vedovo non esce più di casa, la prostituta/amante di Cesare.

Malinconica e rassegnata invece la figura della vicina di casa che Cesare prende a cuore come e più di una figlia e che non riuscirà ad aiutare.

Ci disegna anche una Napoli insolita, non quella caotica del centro ma quella più residenziale del Vomero.

Come ho letto in una recensione Marone dipinge i suoi personaggi, ce li fa vivere e immaginare, per questo forse mi ha deluso il film tratto da questo libro che si intitola “La tenerezza” ma che del libro mantiene poco e perde tutta l’ironia del personaggio di Cesare.

Voto : 4 ½